Ai sensi del D.P.R. 74/2013, tutti gli impianti termici (che cosa si intende per impianto termico ?) devono essere muniti di un “Libretto di impianto per la climatizzazione” 

Il libretto d’impianto è il documento di riconoscimento di ogni impianto termico. Al suo interno sono descritte le caratteristiche tecniche e, nel tempo, sono registrate le eventuali modifiche, sostituzioni di componenti e tutti gli interventi di controllo effettuati. Nel libretto va anche riportato il codice identificativo dell’impianto presso il catasto degli impianti: per Roma e provincia non è ancora stato attivato questo catasto.

Dal 15 ottobre 2014  il “Libretto di impianto per la climatizzazione” deve essere conforme al modello Allegato I del d.m. 10 febbraio 2014 (vedi immagine). Il nuovo modello va richiesto al manutentore in occasione dei controlli periodici o scaricato dal sito del Comitato Termotecnico Italiano: www.cti2000.it. Il vecchio libretto di impianto va conservato con il nuovo modello.

Il nuovo libretto di impianto va compilato, per i nuovi impianti, dall’installatore al momento dell’installazione o, per gli impianti esistenti, dal responsabile di impianto (chi è il responsabile dell’impianto?) coadiuvato dal manutentore, in occasione dei controlli periodici.

Nella prima pagina del libretto di impianto, intitolata “scheda identificativa dell’impianto“, al punto 1.6 va indicato il responsabile dell’impianto a cui è affidato l’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione dell’impianto termico e il rispetto delle disposizioni di legge in materia di efficienza energetica.

Il libretto di impianto è diviso in sezioni:

  1. scheda identificativa dell’impianto (da riempire sempre )
  2. trattamento acqua (da riempire sempre)
  3. nomina del terzo responsabile (da compilare solo se si delega come responsabile dell’impianto un responsabile terzo)
  4. generatori (da riempire in funzione dei generatori presenti: caldaie, macchine frigorifere, pompe di calore (split)…
  5. sistemi di regolazione e contabilizzazione (da riempire solo se è presente un sistema di regolazione o contabilizzazione)
  6. sistemi di distribuzione (da compilare sempre)
  7. sistema di emissione (da compilare sempre)
  8. sistema di accumulo (da compilare solo se è presente un sistema di accumulo)
  9. altri componenti dell’impianto (compilare solo se componenti presenti)
  10. impianto di ventilazione meccanica controllata (compilare solo se presente)
  11. risultati della prima verifica effettuata dall’installatore e delle verifiche periodiche successive effettuate dal manutentore (compilare ad ogni intervento periodico di controllo per tutti i generatori presenti (caldaie, macchine frigorifere, pompe di calore, split)
  12. interventi di controllo efficienza energetica (compilare ed allegare tutti i rapporto di controllo di efficienza energetica)
  13. risultati delle ispezioni periodiche effettuate a cura dell’ente competente (a cura dell’ente competente)
  14. registrazione dei consumi dei vari esercizi (da compilare alla fine di ogni stagione riportando i consumi di combustibile, energia elettrica…)